LA STORIA

Il mio nome è Ilaria. Felicemente mamma di Alice ed Andrea. Artigiana per passione. Folle per attitudine.


Il 10 gennaio del 1979, il giorno in cui sono nata, nevicava.
Della NEVE, oltre al mio cognome, avrei conservato successivamente tanto.
Prima di tre sorelle, le cui iniziali formano la parola «VIS» (forza), ho studiato e carpito la creatività del mio papà veterinario e l’energia della mia mamma rappresentante d’abbigliamento.
E così l’alberello si alimentava, anno dopo anno, dalle sue radici…

Creativa da sempre, figlia di quella generazione che non aveva spazio per l’arte perché non garantiva una stabilità economica, ho vissuto la mia vita tentando di fuggire da una voce, dentro di me, che mi portava a vivere sempre in modo poco conformista rispetto agli schemi.

Ho vissuto infinite storie di creatività ed arte, in ogni sua forma e quell’arte mi ha accompagnato per tutta la vita sin da bambina.

Ho imparato a cucire nel 2013, con la mia prima figlia nel pancione. Ho imparato perché sentivo il viscerale bisogno di realizzare delle cose che avvolgessero la mia prima bambina e che arredassero la mia prima casa. Da allora è stato amore. La maternità ha ridato vita a quell’Ilaria bambina che non era mai andata via, silenziosamente nascosta in un angolo del mio cuore in attesa del “momento giusto” per gridare al mondo chi lei fosse per davvero.

Aspettando il “momento giusto”, è nata e si è allargata la mia bellissima famiglia che mi ha permesso di trovare le forze per costruire, pazientemente e a piccoli passi, le fondamenta del mio progetto e senza la quale niente sarebbe stato possibile.

ll “momento giusto” è arrivato dopo tanti esperimenti ed innumerevoli ricerche, grazie anche ai primi riscontri positivi che, man mano, hanno fugato tutti i dubbi e le perplessità. Ho potuto, così, sciogliere gli ormeggi e salpare verso questa nuova magica avventura.